IL PORTALE DEI VEICOLI ELETTRICI - Anteprime, Prove, Tecnica

Untitled Document

NISSAN LEAF

[ 26/10/2012 ]

La Leaf è commercializzata in Italia dalla fine del 2011, è un’auto con trazione esclusivamente elettrica ed è una dei primi veicoli progettati esclusivamente per questo tipo di alimentazione. La bontà del progetto è stata suggellata dal premio “migliore auto dell’anno 2011” e dalle 5 stelle EURO NCAP per quanto riguarda la sicurezza.
Rispetto ad alti veicoli elettrici la linea non è fantascientifica, si è cercato infatti di mantenere un aspetto il più possibile normale e rassicurante. In questo la Nissan ha il merito di cercare dei far percepire all’automobilista medio il prodotto “auto elettrica” come un qualcosa di concreto e attuale, non più concept car da salone.


Le dimensioni sono di 445cm di lunghezza, 177 di larghezza e 155 di altezza ed è omologata per 5 passeggeri. Le forme sono morbide all’anteriore (anche per garantire un buon cx di penetrazione, che pari a 0.29) mentre sono più taglienti in coda. Quest’ultima ci appare particolarmente riuscita, con una sottile fascia di led che si estende dal tetto al paraurti posteriore. A richiesta è possibile aver un piccolo pannello solare integrato nello spoiler posteriore (una opzione simile a quella offerta sulla Toyota Prius), che permette di dare un piccolo contributo alla ricarica delle batterie parcheggiando sotto al sole. Sono totalmente a led anche i fari anteriori autolivellanti (ad eccezione dei fendinebbia).
I fianchi hanno una bombatura piuttosto articolata, con andamento decrescente dal posteriore all’anteriore, sottolineata da un leggero spigolo sotto la linea dei finestrini. I cerchi di serie sono da 16”.
Anche il vano motore, ad un primo sguardo, appare insolitamente “convenzionale”. E’ presente il motore sulla sinistra, con la cassetta dell’elettronica al di sopra di esso (che ricorda la copertura dei collettori di scarico) e una batteria aggiuntiva al piombo (classica) sulla destra, che garantisce l’alimentazione dei servizi dell’auto (luci, radio, telefono, navigatore,ecc) anche se il pacco batteria principale dovesse essere scarico.
Per il resto, la totale assenza di cambio, scarico e serbatoio, si fa sentire nell’insolita profondità del vano bagagli. I sedili posteriori sono abbattibili ma rimane un gradino piuttosto alto tra il fondo del bagagliaio e gli schienali reclinati. Questo è dovuto alla presenza del blocco batterie al di sotto dei sedili.


Il pacco batterie è costituito da una struttura modulare di 192 celle agli ioni di litio da 24 KWh e del peso di 273Kg, raffreddato ad aria forzata e disposto centralmente sotto il pianale della vettura. Il motore ha una potenza di 109cv con una coppia di 280 Nm a 0-2730 rpm. Permette di raggiungere i 145 Km/h (limitata elettronicamente) e di avere una discreta accelerazione da 0 a 100 in 10.6s.
L’autonomia dichiarata è di 175Km su ciclo Europeo NEDC, mentre su ciclo statunitense EPA promette: 170/148/160 Km rispettivamente in Città/Autostrada/Extraurbano. Nella nostra prova siamo riusciti a fare circa 140Km con un utilizzo “normale” del pedale dell’acceleratore ed un percorso a tratti collinare.
Il tempo di ricarica dipende dal tipo di presa a cui è collegata, con una presa domestica richiede un massimo di 8h. In media si guadagnano 20Km di autonomia ogni ora di ricarica. Ricordiamo che è necessario fare attenzione al tipo di contratto sottoscritto con il fornitore di energia, in quanto la LEAF assorbe fino a 3,3 KW/h di corrente (10Ah). Con una stazione dedicata di carica rapida si arriva a 4,5 KW/h e 16Ah.


Saliti a bordo della LEAF si rimane inizialmente un po’ intimoriti da alcune informazioni del tutto inedite che il doppio display della plancia fornisce. La strumentazione è raccolta in un unico quadrante digitale e in una feritoia superiore. Nel primo, al centro si vede il trip computer sormontato dall’indicatore della potenza impiegata, sulla sinistra c’è l’indicatore per la temperatura delle batterie e sulla destra il loro stato di carica con l’autonomia concessa. Nella seconda, oltre al tachimetro, all’orologio e al termometro, c’è una serie di alberelli che da indicazioni su livello di "bravura" del pilota a consumare poco.
Per partire è sufficiente schiacciare il bottone “Start” e premere il pedale dell’acceleratore. L’auto si avvia con uno scatto deciso, merito della coppia abbondante disponibile già a 0 giri, immersa in un silenzio totale (il sibilo del motore è avvertibile solo a finestrini abbassati).
L’erogazione della potenza o il recupero in frenata vengono visualizzate nel cruscotto tramite una sequenza di pallini che si illuminano.
Per contenere al massimo il consumo della batteria, è presente una modalità “Eco” che modifica la gestione della potenza intervenendo sulla risposta del motore, di contro si ha una giuda meno reattiva con il motore che risponde "con calma" al pedale dell'accelleratore.


Tornando sul discorso consumo, è necessario prendere atto che l’autonomia prevista dal computer di bordo (ed indicata anche dal Navigatore con un eloquente raggio di luoghi raggiungibili), varia enormemente in funzione dello stile di guida e della pendenza del percorso. Inoltre è necessario abituarsi al concetto di “frenata rigenerativa” del tutto ignoto alle normali auto a combustione interna. Come conseguenza avremo un consumo in città più contenuto rispetto all’extraurbano o, ancora peggio, all’autostrada.
Con le strade in salita invece al crescere della pendenza aumenta anche l’apprensione dell’automobilista di non riuscire a vedere la cima, l’assorbimento infatti cresce notevolmente. Rincuora invece constatare che una buona fetta dell’energia spesa nell’arrampicata viene recuperata con le frenate in discesa.
Tale beneficio invece non si ha in autostrada dove la resistenza dell’aria fa crescere esponenzialmente il consumo sopra i 110Km/h. La velocità ottimale per massimizzare la distanza percorribile sono i 90 Km/h e questo fa escludere le autostrade come luogo ideale di utilizzo della LEAF.


Per quanto riguarda l’abitabilità possiamo dire che i 5 posti sono reali, le dimensioni sono importanti: 445 cm di lunghezza e 177 cm di larghezza (l’Alfa Giulietta è lunga 435x180 cm) ma non eccessive. Il bagagliaio ha una buona capienza soprattutto per la profondità.
La qualità degli interni è in generale buona, con qualche caduta di stile, per esempio il tipo di plastica usata per il pannello delle portiere.

Per concludere, l’utilizzo ideale della LEAF è quello casa-ufficio, visite al centro commerciale o brevi gite fuori porta; ovvero la destinazione d’uso di una seconda auto. Se sul luogo di lavoro avete però la disponibilità di un posteggio coperto con presa di corrente vi consiglio di valutare seriamente la LEAF.


Veniamo ora al prezzo. In Italia viene venduta a 38.500€, all’incirca l’equivalente di una berlina di fascia premium scarsamente accessoriata. Qualora foste in grado di usufruire dei 5.000€ di incentivo statali e magari disponete di una seconda auto in famiglia per i viaggi lunghi, potreste rimanere molto soddisfatti dall'acquisto di questa Nissan.

UPDATE: La versione 2013, recentemente presentata in Giappone, ha subito una profonda revisione di tutta la rete elettrica e delle batterie. Sono stati usati componenti più compatti del 30% che hanno comportato una significativa riduzione del peso del 10%, ovvero di 80Kg. A beneficiarne risulta anche il bagagliaio che passa da 330 a 370 litri. Il motore è stato sostituito con un modello più efficiente e l’elettronica di controllo della frenata rigenerativa è stata rivista. Tutto questo comporta un aumento dell’autonomia da 175 a 200Km su ciclo europeo NEDC.
Sono previsti tre livelli di allestimento: S, X e G; nonché nuove colorazioni: dark metal, gray e due nuove tonalità di bianco. L’allestimento più completo è dotato di cerchi in lega da 17 pollici, telecamera posteriore e fari a led.
La commercializzazione della versione 2013 è prevista in primavera e la versione di ingresso costerà meno di quella attuale, prevedibilmente intorno ai 34.000 euro.












Compara con: e anche con:

Modello
NISSAN LEAF
Prezzo base [Euro] 34000
Note prezzo Model-year 2013 con allestimento S
Numero posti 5
Lunghezza [cm] 445
Larghezza [cm] 177
Altezza [cm] 155
Peso [Kg] 1530
Tipologia Batterie ioni di litio con celle laminate
Numero celle 192
Capacita' [KWh] 24
Peso Batteria [kg] 240
Tempo di carica [h] 8.0
Autonomia[Km] 200
Propulsione elettrica
Motore AC electric sync
Potenza [cv] 110
Coppia [Nm] 280
Disposizione Motore anteriore
Trasmissione diretta
Trazione anteriore
Raffreddamento Motore aria
Raffreddamento Batterie aria
Velocita' massima [Km/h] 145
Accellerazione [0-100] 10,2
Ripresa [60-100] nd





COMMENTI:


MARCO85CT
[03/11/2012 19:52]

Ma 175 km di autonomia non sono troppo pochi, ma l'autonomia potrebbe essere dipendente anche dal traffico che si trova?



CAPTCHA Image [Cambia codice]