IL PORTALE DEI VEICOLI ELETTRICI - Anteprime, Prove, Tecnica

Untitled Document

TILTER

[ 07/11/2012 ]

I veicoli elettrici a tre ruote rappresentano una novità nella novità e di progetti in stadio avanzato di sviluppo ne esistono ancora pochi. L’idea di base è molto buona: unire i pregi del mondo delle auto: protezione dagli urti e dagli agenti atmosferici, grande stabilità, bagagliaio capiente; con quello delle moto: ingombri ridotti, peso contenuto, emozione di guida.
Creare un progetto che non rinunci a nessuno di questi punti non è chiaramente cosa facile, forse l’unico veicolo commercializzato fino ad oggi che presentava queste caratteristiche è stato il Carver One. Si trattava di un Trike con due sedili in tandem e cabina basculante a controllo elettronico (45°max); il progetto per sostituire il motore endotermico con un’unità elettrica era in fase di lavorazione ma le precarie condizioni economiche dell’azienda e le prime avvisaglie della crisi (oltre ad un prezzo d’acquisto eccessivo: 37.000€) decretarono il prematuro fallimento nel 2009 della società.


Nel 2007 l’imprenditore francese Eric Prosé decide di creare un veicolo elettrico con queste caratteristiche e fonda la SynergEthic dando il via al progetto TILTER. Questo veicolo, come il cugino Carver ONE, necessita di un sistema che lo bilanci in curva, non è un mistero infatti che la mancanza della seconda ruota anteriore e la carreggiata molto stretta comportino un’instabilità intrinseca del mezzo.
Una buona soluzione è quella di contrastare la forza centrifuga (che tenderebbe a far ribaltare il veicolo) spostando il baricentro verso l’interno della curva. Di per se questo non sarebbe una novità se la SynergEthic non fosse riuscita ad implementare il sistema in un modo semplice e geniale allo stesso tempo.


Il Carver utilizzava un complesso sistema idraulico montato sull’asse posteriore, il Tilter invece riesce a inclinarsi grazie al controllo dei motori ruota. Si tratta di due motori posti all’interno dei cerchioni delle ruote gemelle posteriori. I vantaggi sono notevoli:

- enorme risparmio di spazio;
- elevata efficienza energetica (>91%);
- catena di trazione ridotta ai minimi termini (senza trasmissione, né differenziale);
- freno motore potente e efficiente recupero dell’energia (più del 20%);
- gestione del tilt dell’abitacolo tramite controllo diretto dei due motori.

Un'unità elettronica riceve informazioni da una decina di sensori ed effettua un calcolo in tempo reale per determinare il comportamento ideale del veicolo. Il Tilter reagisce quindi in modo immediato e dinamico alle tre principali sollecitazioni: il vento laterale, la forza centrifuga e la pendenza laterale della strada. Questo sistema viene sollecitato anche in casi di salita sul marciapiede totale o parziale.


L’energia a bordo del Tilter è pari a 7,7 kWh e costituita da 4 sottoinsiemi di 60 cellule al litio-ferro-fosfato di 3,25V / 10 Ah. Il controllo dell’insieme è garantito da un BMS (Battery Management System) fornito dalla società Accuwatt, che si occupa di batterie da competizione da svariati anni.
Creata per essere cambiata rapidamente, la batteria “plug & drive” si rimuove agevolmente dal veicolo grazie a un dispositivo brevettato di estrazione e collegamento automatico che elimina gli interventi manuali. Il Tilter è quindi adatto, tra l’altro, ai servizi di car-sharing con parcheggi attrezzati per il cambio rapido delle batterie; anche per questo motivo la SynergEthic ha ricevuto finanziamenti pubblici per lo sviluppo.
Un’altra innovazione è costituita dall’utilizzo di celle di Peltier per la climatizzazione dell’abitacolo che garantiscono una temperatura superiore di 15° rispetto alla temperatura esterna in inverno e inferiore di 10° in estate, con un consumo di elettricità molto contenuto se paragonati ai compressori classici.


Dal punto di vista dell’abitabilità, come abbiamo detto, ci sono due posti in tandem; risulta originale inoltre anche l’apertura delle portiere che scorrimento in avanti per facilitare i parcheggi in spazi angusti (per esempio nei posteggi moto). Nell’operazione gli specchietti si ripiegano elettricamente.
Il sedile posteriore si può ribaltare ottenendo un pianale che consente di massimizzare lo spazio di carico (ben 220 litri) se non ci sono ospiti da trasportare. Anche il sistema frenante è originale in quanto combina delle pinze Nissin con ABS motociclistico sulla ruota anteriore e una frenata “elettrica” garantita dai due motori al posteriore.



Il Tilter dispone di due motori da 10cv e ben 250Nm di coppia ciascuno, garantiscono una velocità massima di 110Km/h ed un’autonomia di 120Km. I 50 Km/h vengono raggiunti da fermo in 4,6 secondi, mentre si raggiungono i 100 km/h in 13,3 secondi.

Il prezzo dovrebbe essere inferiore ai 15.000€, prevedibilmente verranno attivate opzioni di vendita con batteria in leasing (come già fanno altri produttori) con prezzi che dovrebbero essere di 10.000€ più 100€ al mese di noleggio. Le vendite dovrebbero partire nella seconda metà del 2013.












Compara con: e anche con:

Modello
TILTER
Prezzo base [Euro] 15000
Note prezzo 10.000€ + 100€ / mese di noleggio batterie. I prezzi sono ancora da confermare
Numero posti 2
Lunghezza [cm] 253
Larghezza [cm] 90
Altezza [cm] 165
Peso [Kg] 340
Tipologia Batterie litio-ferro-fosfato
Numero celle 240
Capacita' [KWh] 7.7
Peso Batteria [kg] nd
Tempo di carica [h] 6
Autonomia[Km] 120
Propulsione elettrica
Motore motori ruota brushless
Potenza [cv] 2x10cv
Coppia [Nm] 2x250Nm
Disposizione Motore ruote posteriori
Trasmissione diretta
Trazione posteriore
Raffreddamento Motore aria
Raffreddamento Batterie aria
Velocita' massima [Km/h] 110
Accellerazione [0-100] 0-50 Km/h in 4,6 secondi, 0-100 km/h in 13,3 secondi
Ripresa [60-100] nd





COMMENTI:



CAPTCHA Image [Cambia codice]