IL PORTALE DEI VEICOLI ELETTRICI - Anteprime, Prove, Tecnica

Untitled Document

Lumeneo SMERA

[ 15/11/2012 ]

Le microcar elettriche, categoria a cui la Smera appartiene, stanno aprendo la via al trasporto personale a zero emissioni. La prima ad aprire le danze con un prodotto valido e competitivo è stata la Renault con il proprio quadriciclo elettrico Twizy; nei primi otto mesi ne sono state vendute 7.460, di cui 1.992 in Germania, 1.803 in Francia, 1.378 in Italia e 836 in Spagna. Un ottimo successo quindi che fa ben sperare i concorrenti che si stanno affacciando sul mercato con prodotti molto interessanti.
Tra questi c’è la Lumeneo, società fondata nel 2006 dai due fratelli MOULENE.


Con il primo progetto, un’auto ultracompatta con due motori elettrici e tilting sulle 4 ruote, la SMERA, ricevono dalla OSEO (organizzazione che supporta le startup francesi innovative) un finanziamento di 255.000€. Nel 2008 il progetto viene completato con l’introduzione di un nuovo telaio a tubi di alluminio con un crash-box anteriore e con la scelta delle batterie che saranno delle DOW-KOKAM ai Polimeri di Litio. Pochi mesi dopo verrà presentata al salone di Ginevra in veste di prototipo.
Il 2009 è un anno importante per la Lumeneo, il management trova nuovi fondi per industrializzare il progetto, per la precisione 1.6 milioni di €. L’investitore più importante diventa l’SNCF, ovvero un fondo dell’ente delle ferrovie francesi.
Nel 2010 viene presentata al salone di Ginevra la versione definitiva insieme ad un nuovo modello – NOEMA - a quattro posti anch’esso molto originale (lunga solo 270cm) e con un budget di 6 milioni di € per lo sviluppo.


Vediamo ora da vicino la Smera. E’ una vettura con due posti in tandem, lunga 250 centimetri (venti in meno della Smart) e larga solo 86 centimetri (la metà di una Twizy!). Ha un raggio di sterzata di 3.5m e pesa solo 550Kg, è costruita per essere semplicemente - IL veicolo perfetto per la città - non fa rumore, non inquina, si parcheggia come uno scooterone e soprattutto riesce a sgusciare tra le macchine meglio di qualunque altra quattro ruote.
Ribadiamo che ha una larghezza davvero incredibilmente contenuta, per capirci è larga solo 5cm più di uno scooter Suzuki Burgman 650.


Con una carreggiata così ridotta (65.5cm) la Smera farebbe venire più di un capello bianco ad ogni curva affrontata a velocità un minimo sostenuta. Il ribaltamento sarebbe dietro l’angolo se la Lumenea non avesse introdotto una vera chicca sul proprio mezzo: il tilting delle ruote, ovvero la capacità della cabina di inclinarsi durante le curve fino a 20 gradi (è lo stesso sistema proposto da Nissan nel prototipo della Land Glider). I quattro pneumatici sono di tipo motociclistico (bombati al centro) per consentire l’inclinazione delle ruote.
L’angolo di inclinazione è costantemente controllato da un sistema di elaborazione centrale sulla base dei dati prelevati dal sistema di controllo inerziale, dall’angolo di sterzata, dal tipo di andatura del pilota e dalla modalità di marcia selezionata, nonché dalla qualità del fondo stradale. Il computer controlla un motore DC dedicato alle operazioni di tilting.
Questo sistema, oltre a rendere al guida più sicura, rende l’esperienza anche molto divertente.


Dietro al passeggero c’è un vano utile di 15 litri di volume, poco più di un portaoggetti; sacrificando però il secondo sedile si ottiene una capacità di carico ben più ampia (150 litri), in cui stivare comodamente una valigia.
Le linee dell’auto sono piacevoli, soprattutto grazie alla forte curvatura del parabrezza anteriore; nella vista laterale risalta la bombatura sotto ai finestrini che si prolunga fino ai gruppi ottici posteriori, dona dinamicità alla linea ma rende la seduta posteriore alquanto claustrofobica.


La Lumeneo Smera è mossa da due motori elettrici brushless da 21 cv ciascuno ed è dichiarata una coppia da trattore: 1000Nm, spingono la vettura fino a 110 Km/h con un’accelerazione 0-100Km/h in 9.5 secondi. Sono costruiti in leghe leggere (30kg l’uno) e sono progettati per non richiedere manutenzione significativa fino ai 200.000Km.
A differenza di altre soluzione (come il Tilter recensito su queste pagine) non viene utilizzato un “motore ruota” forse a causa dei limiti di potenza di questa tecnologia. Il moto viene trasmesso ai mozzi posteriori tramite cinghie dentate ed è presente un differenziale elettronico.


Le batterie ai Polimeri di Litio da 9.3kVh (144V) del peso di 80Kg, garantisce un’autonomia di circa 100Km (non male considerando che il sistema di tilting drena energia) ed è presente la frenata rigenerativa.


La Smera è attualmente commercializzata solo in Francia ma è in programmata l’estensione ad altri paesi europei (le date non sono state dichiarate). Il prezzo in Francia è di 24.500€ ovvero allineato con quello di una Smart ED che ricordiamo è la cifra più bassa attualmente richiesta per una quattro ruote elettrica, omologata come auto (quindi in grado di accedere in autostrada).












Compara con: e anche con:

Modello
Lumeneo SMERA
Prezzo base [Euro] 24500
Note prezzo
Numero posti 2
Lunghezza [cm] 250
Larghezza [cm] 96
Altezza [cm] 145
Peso [Kg] 550
Tipologia Batterie polimeri di litio
Numero celle nd
Capacita' [KWh] 9.3
Peso Batteria [kg] 80
Tempo di carica [h] nd
Autonomia[Km] 100
Propulsione elettrica
Motore 2 brushless (144V)
Potenza [cv] 42
Coppia [Nm] 1000
Disposizione Motore posteriori
Trasmissione diretta (distribuzione a cinghia)
Trazione posteriore
Raffreddamento Motore aria
Raffreddamento Batterie aria
Velocita' massima [Km/h] 110
Accellerazione [0-100] 9.5
Ripresa [60-100] nd





COMMENTI:


BobXX
[20/02/2013 11:16]

Bella! peccato per il prezzo


AndyCandy
[16/11/2012 10:29]

Ehi, va bene tutte le sofisticazioni tecniche ma quand'è che queste macchinette cominceranno ad avere prezzi un minimo avvicinabili? questa per esempio secondo me non dovrebbe costare più di 15.ooo€!... forse potrebbero pensare di darla con leasing a lungo termine, magari a non più di 300€ al mese


Rudolf
[15/11/2012 23:02]

Ma e' in commercio da 2 anni e ancora non hanno aperto un canale di vendita in nessun altro paese oltre alla Francia?... fossi in loro comincerei a predisporre una rete di vendita prima di tirare fuori altri modelli



CAPTCHA Image [Cambia codice]