IL PORTALE DEI VEICOLI ELETTRICI - Anteprime, Prove, Tecnica

Untitled Document

Solowheel

[ 06/01/2013 ]

Se fino ad oggi il numero minimo di ruote per qualsivoglia tipo di veicolo a motore era 2, da pochi anni cominciano a fare capolino delle soluzione che definire bizzarre è poco. Si tratta di veicoli senza targa e dotati di una sola ruota!.
Abbiamo tutti ben presente il concetto di monociclo, chi di noi non ha mai visto un artista di strada o un clown eseguire equilibrismi su uno di essi? si tratta di attrezzi intrinsecamente instabili, richiedono grandi doti di destrezza e di equilibrio, quindi un lungo periodo di allenamento.
Come poter pensare quindi di dotare uno di questi affari di un motore, togliere addirittura il sellino e pretendere di venderlo al grande pubblico senza rischiare qualche denuncia per lesioni?.


Il “trucco” in realtà c’è e passa tutto dall’enorme sviluppo dell’elettronica di controllo vettoriale (giroscopi) e dalla relativa riduzione dei prezzi e dimensioni verificatasi nell’ultimo decennio. L’instabilità è quindi molto mitigata dall’utilizzo di un giroscopio e dall’elettronica di controllo ed i comandi vengono impartiti dal guidatore spostando il peso del corpo. Un veicolo simile è stato presentato anche da un colosso come la Honda, si chiama Unicycle (in codice U3) ma si tratta ancora oggi di un prototipo lontano dalla produzione. Il Solowheel è invece già sul mercato ed è prodotto dalla Inventist Inc, piccola società americana nata nel 2003.
E’ quanto di più minimale ci si possa immaginare da un veicolo per il trasporto personale. A differenza dell’Unicycle qui non è presente un sellino, il monociclo elettrico si guida in piedi (un po’ come avviene sul Segway o sugli skateboard), è dotato di due pedane ripiegabili ed una pratica maniglia per il trasporto. Le dimensioni complessive (43 x 48 x 13 cm) sono poco superiori a quelle della ruota stessa da 16” ed il peso è contenuto in 11 Kg.


E’ presente una robusta carenatura (molto utile a causa delle numerose cadute che dovrà subire in fase di apprendimento del guidatore) che nasconde il motore integrato nella ruota e la batteria agli Ioni di Litio (LiFePO4).
Il motore ha una potenza di 1000 Watt e consente una velocità massima di 16 Km/h ed una pendenza massima superabile di ben 30°. L’autonomia dichiarata è di 16 Km, tale valore è garantito anche dal recupero di energia in decelerazione ed in discesa, infine quando avrete esaurito l'energia a disposizione, il tempo richiesto per una ricarica completa sarà di appena un’ora.



I creatori dell’Unicycle affermano che si tratta di un mezzo facile e veloce da imparare in quanto i piedi rimangono vicini ed i controlli vengono impartiti in maniera naturale, ovvero spostando il peso nella direzione verso la quale si vuole procedere. In teoria sembrerebbe tutto semplice, in realtà l’apprendimento è più complesso di quanto la Inventist Inc racconti.
Munitevi quindi di un bel caschetto, guanti, protezioni per gomiti e ginocchia ed un bello spiazzo libero. La prima lezione che dovrete imparare è anche quella più complessa: salire sull’Unicycle e restare fermi. Si accende quindi il veicolo e si appoggia un piede su di una pedana, salire anche con l’altro e rimanere in equilibrio sarà tanto più difficile quanto più siete pesanti. L’effetto stabilizzante del giroscopio ha infatti una potenza limitata e già sopra gli 85 Kg fatica a bilanciare il peso del guidatore (anche se il costruttore dichiara una portata massima di 113 kg).
Una volta superato il primo step si dovrà prendere confidenza con i comandi e, poiché anche questo non è una cosa semplice, in dotazione vengono fornite una sorta di briglie da attaccare all’Unicycle e a cui reggersi in fase di apprendimento.


In definitiva crediamo che per padroneggiare questo strano monociclo elettrico siano necessari minimo un paio di giorni di prove ma siamo anche convinti che, una volta preso confidenza, il divertimento sia assicurato.
Se ancora non fosse chiaro non stiamo parlando di un veicolo come un altro, guidabile anche da una signora di mezza età con le borse della spesa, l’utilizzo dell’Unicycle potrebbe essere considerato uno sport alla stregua dello skateboard o dello snowboard infatti richiede discreti doti ginniche.


Se vi sentite in grado di affrontare la sfida e state cercando un veicolo che possa coprire la distanza tra il mezzo pubblico e la vostra destinazione, garantendovi una buona dose di divertimento (e adrenalina), allora vi interesserà sapere che da Gennaio 2013 esiste un importatore per l'Italia.
Il prezzo per il nostro paese non è ancora stato reso noto ma dovrebbe essere intorno ai 2000 euro, la cifra deve essere ancora confermata ma speriamo sia in difetto per eccesso in quanto negli States viene venduto a 1.795 dollari (meno di 1.400 euro). Tale differenza immaginiamo alimenterebbe un mercato parallelo di venditori e-bay (quindi non ufficiali).












Compara con: e anche con:

Modello
Solowheel
Prezzo base [Euro] 2000
Note prezzo prezzo in Italia da confermare (negli USA costa 1.795 dollari)
Numero posti 1
Lunghezza [cm] 43
Larghezza [cm] 48
Altezza [cm] 12
Peso [Kg] 11
Tipologia Batterie litio-ferro-fosfato
Numero celle nd
Capacita' [KWh] 184 Wh
Peso Batteria [kg] nd
Tempo di carica [h] 1
Autonomia[Km] 16
Propulsione elettrica
Motore motori ruota brushless
Potenza [cv] 1,4
Coppia [Nm] nd
Disposizione Motore integrato nella ruota
Trasmissione diretta
Trazione 1 ruota
Raffreddamento Motore aria
Raffreddamento Batterie aria
Velocita' massima [Km/h] 16
Accellerazione [0-100] nd
Ripresa [60-100] nd





COMMENTI:


Sandro
[16/01/2013 09:52]

sembra divertente, certo che il prezzo è alto


Ziopovero
[16/01/2013 09:50]

ma come si fa a frenare?


Marco89
[08/01/2013 23:22]

Certo che il prezzo è alto


Marco89
[08/01/2013 23:16]

Spettacolo!



CAPTCHA Image [Cambia codice]